cartomanzia

Cos’è la Cartomanzia?

cartomante stesura tarocchiIn etimologia la parola cartomanzia è formata da due termini: “carto-manzia”. La parola “manzia” ha il significato di divinazione. Dunque il termine cartomanzia significa divinare, indovinare, predire il futuro tramite la lettura delle carte, ad esempio i tarocchi. La cartomanzia è una pratica divinatoria. Il significato di divinare è riuscire a ottenere delle informazioni da un qualcosa di soprannaturale. Quindi la cartomanzia tramite le mantiche è l’ arte di interpretare e leggere nel tempo: passato, presente e futuro. La cartomanzia guarda al passato, ci aiuta a capire il presente e a vedere il futuro. Per effettuare una stesura si richiede del tempo e soprattutto concentrazione. Non è possibile erogare un servizio o un consulto professionale serio in pochi minuti. Si può affermare che la cartomanzia è una divinazione introspettiva che attraverso la simbologia delle carte  entra in sintonia e in contatto con il consultante facendogli trovare il modo migliore di agire e di trovare la decisione migliore che lo aiuti a raggiungere un’ obbiettivo prefissato. C’è da ricordare che ognuno di noi è padrone e artefice del proprio destino quindi è da tenere presente che i responsabili delle proprie azioni siamo noi. Dunque le carte, tarocchi , sibille, carte francesi, carte napoletane ecc. sono lo strumento per la conoscenza di se stessi, la consapevolezza. La persona che chiede il consulto/divinazione si chiama consultante. La pratica della lettura dei tarocchi si definisce “Tarologia”, definibile come discorso sui  tarocchi: taro-logia corrispondente al significato più profondo, esoterico, dei Tarocchi.

Significato pratico dei  Tarocchi 22 Arcani Maggiori

1– il bagatto
2– la papessa
3– l’ imperatrice
4– l’imperatore
5– il papa
6– l’innamorato
7– il carro
8– la giustizia
9– l’eremita
10– la ruota della fortuna
11– la forza
12– l’appeso
13– la morte
14– la temperanza
15– il diavolo
16– la torre
17– la stella
18– la luna
19– il sole
20– il giudizio
21– il mondo
0– il matto

illustrazione tarocchi di marsiglia

1– il bagatto: il principio di ogni cosa: lavoro, amore (uno nuovo). Le iniziative

2– la papessa: le cose non dette, i segreti, i misteri, una donna o una situazione dalla quale non si riescono a capire i pensieri. Necessità di comunicare maggiormente.

3– l’imperatrice: un progetto. Una donna nel pieno delle sue facoltà. La gestazione.

4– l’imperatore: concretizzazione di qualunque cosa. L’uomo, il marito.

5– il papa: la mediazione, valutazione tra diverse possibili ipotesi. Un uomo legato alla tradizione, un soggetto di riferimento.

6– l’innamorato: il dubbio, la difficoltà di fare una scelta. Un bivio.

7– il carro: entusiasmo, progressi velocissimi, traslochi, movimento in genere.

8– la giustizia: tutto quanto è legale, dal matrimonio alle società. Equilibrio, valutazione razionale e obbiettiva di tutti i pro e i contro.

9– l’eremita: prudenza. Momento di necessaria chiusura a scopo di riflessione e di ricerca sulla strada giusta da seguire.

10– la ruota della fortuna: grande occasione da guadagnarsi. Movimento, traslochi, viaggi.

11– la forza: grande determinazione e forza di volontà, conquista, coraggio, capacità di farsi carico di un fardello qualsiasi. Miglioramento di salute.

12– l’appeso: sacrificio e momento di stasi dove è impossibile agire.

13– la morte: trasformazione radicale di una situazione di cui vedremo le conseguenze nelle carte seguenti.

14– la temperanza: pazienza, amicizia, rapporto basato più sull’ amicizia che sulla passionalità; guarigione, tempi allungati.

15– il diavolo: eccessi e dipendenze di qualunque natura, comprese droghe, sesso e alcool. Grande attrazione sessuale ma fine a se stessa.

16– la torre: crollo definitivo di qualcosa. Presunzione e progetto troppo ambizioso.

17– le stelle: carta del destino, l’unica che lascia accadere le cose belle senza esserle meritate o cercate. Attrazione molto forte e benefica. Guarigione. L’arte.

18– la luna: il peso del passato. Problemi di natura psicologica. Tradimenti e pettegolezzi, falsità.